TRE SONO LE DATE STORICHE FONDAMENTALI DELLA STORIA CRISTIANA IN EUROP

Tre sono le date politiche che riteniamo fondamentali della Storia Europea .
l’ Editto di Milano del 313 d. C. col quale Costantino il Grande concede ai cristiani la libertà di professare la propria fede mediante culto pubblico perché gli veniva vietata dai precedenti Imperatori essendo riconosciuto solo il culto pagano con la cessazione immediata di tutte le persecuzioni .
Il riconoscimento nel 380 d. C. come unica Religione dell ‘Impero del Cattolicesimo Romano da parte di Teodosio il Grande,nonostante i tentativi di portare in auge di nuovo il paganesimo con la battaglia del fiume Frigido del 5-6 Settembre del 394 d.C. da parte dell’ usurpatore al trono dell ‘Impero Romano Flavio Eugenio. Dopo questa miracolosa ennesima battaglia in Trentino sul fiume Figido vengono garantiti per sempre nell’ Impero la celebrazione e partecipazione al culto dei cristiani , il diritto di aderire al cristianesimo, il patrimonio della Chiesa come strumento per il conseguimento del suo fine, la possibilità di svolgere attività di beneficenza, la riserva di foro per i vescovi e il riconoscimento del loro giudizio nella soluzione di controversie fra i cristiani (c. d. episcopalis audientia). Storicamente avere una religione per i Romani significava garantire allo Stato la protezione della divinità di cui era permesso il culto per mantenere quella che essi chiamavano la “ pax deorum “, il buon rapporto con tutti gli dei e quindi il loro favore. Quello che proteggeva Roma e l’Impero era oramai il Dio cristiano che aveva battuto sul campo tutti i dei pagani. Il Dio che aveva liberato la Palestina da tutti i culti pagani sterminando i popoli che l’abitavano scacciandoli e introducendo il popolo d’ Israele e aveva guidato Mosè con Nuove Tavole della Legge che provenivano dal cielo , scritti sulla roccia . Una Legge non legata a ideologie , culti umani o gruppi di potere ma basate unicamente sul concetto di una giustizia stabilita direttamente da Dio che il potere doveva solo applicare senza contestare . Questa era la legge naturale che risiede nella coscienza di tutti i popoli creati della terra . La religione cattolica quindi non con voto democratico ma con la testimonianza dei martiri e poi con il riconoscimento politico è l unica religione che in Europa è giuridicamente riconosciuta pubblicamente e può avere atti pubblici . I tentativi pagani di restaurazione e rovesciamento dell’ ordine stabilito finirono con l’ essere repressi col sangue ed eliminati di volta in volta .
La terza data che poniamo in rilievo è La Pace di Augusta 25 ottobre 1955 tra Ferdinando di Asburgo e la lega di Smalcalca , un unione di Principi protestanti del Sacro Romano Impero . Questa pace non fu mai riconosciuta e anzi condannata dal Concilio di Trento( 1545 ) convocato da Paolo III (1534-1549)- Le conseguenza nefaste a livello prima politico e poi religiose di quella che chiamiamo “Pace di Augusta” le viviamo ancora oggi più di ieri sulla nostra pelle perché politicamente l’ Europa oggi non ha più una direzione di marcia che era costituita dalla lettura della Storia Sacra con le parole del Genesi : “ moltiplicatevi, siate fecondi,riempite la terra , soggiogatela e dominate su tutte le creature viventi sulla terra “. Oggi si seguono imposture paleonteologiche , favole pseudoscientiche basate su osse di maiali e altri animali , schifezze limate ad arte dove il livello di verificabilità va da decine di migliaia di anni a centinaia di migliaia di anni che vorrebbero farci passare per scienza storica a dell’ uomo sulla terra