LA VISIONE GEOPOLITICA DI  GESU’ CRISTO

LA VISIONE GEOPOLITICA DI  GESU’ CRISTO

NEI   TEMPI DELLA PANDEMIA

Possiamo affermare senza ombra di dubbio che il primo nemico che attentò alla vita  di  Gesù  Cristo sulla terra fu  Erode, un re che temeva di essere spodestato e  per precauzione decise di agire visto che gli riferivano segni strani che accadevano nel suo regno umano   e immorale …. quindi Gesù Cristo trovò rifugio in Egitto e in seguito  visse 30 anni con i suoi genitori nel sistema geopolitico dell’ Impero romano sebbene molto distante da Roma . Potremmo anche leggere questo episodio da un punto di vista metafisico e vederci il potere di satana che capisce che sta per arrivare la sua ora di dominio incontrastato sui regni della terra e su israele  ma usciremmo fuori dal racconto storico prettamente  storico. .    Per tre anni Gesù visse con gli apostoli coi  quali ebbe molte incomprensioni perché non capivano la Sua natura divina e la sua missione durante il suo ministero di annuncio di Salvezza e di cotrasto alla azione di satana sulla terra , fino alla Risurrezione e discesa dello Spirito Santo che avrebbe continuato la Sua missione tra gli uomini testimoniando la presenza di Dio e la natura divina di  Cristo Signore   .  Gesù  aveva una sua precisa  visione politica che gli proveniva dalle Sacre Scritture,aveva  una precisa dottrina sociale che   non era quella degli zeloti e non era quella degli apostoli, per quelli di essi  che  ne avesse qualcuna . E  quale poteva essere questa visone  politica ?  Qui le cose si complicano per noi perché il piano di Dio sulla terra  attraversa tutti i secoli ed  è stato  già stabilito con precisione millimetrica, solo che noi lo conosciamo a tendoni di volta in volta , man mano che si realizza , perché non ci è dato conoscere i tempi e i modi di realizzazione di questo piano che porta avanti Dio stesso di generazione in generazione . Per capire cosa avesse in mente Gesù Cristo  dobbiamo rifarci al libro della Genesi perché li è delineata tutta la  storia politica mondiale attraverso i secoli sulla terra . Dio conosce il numero degli  abitanti che popoleranno la terra attraverso  tutti i secoli prima ancora della loro creazione . Un  numero immenso ,ma  ha anche disposto che avessero  le necessarie conoscenze scientifiche di epoca in epoca per potersi sfamare e governare con mezzi tecnici sempre più efficaci in grado di dominare tutti i viventi  con  sempre nuove risorse secondo il numero degli abitanti . Come nel deserto sfamava il popolo con la manna , cosi di epoca in epoca l’ umanità verrà sfamata da Dio secondo le nuove necessità e numero di abitanti.  In  Genesi  Gesù Cristo comanda all ‘uomo di moltiplicarsi e riempire tutta  la terra e dominarla ;   è un ordine  non una raccomandazione benevola e facoltativa  come avviene nel vangelo  , quindi di  dominarla lui stesso, l’ uomo, per conto di Dio .  Quest’ ordine è rivolta a tutti gli uomini e non solo a un gruppo di  credenti o discepoli o  inviati speciali o a un popolo specifico.   Però cosa succedeva durante il lungo sviluppo di questo piano ??    A un certo punto  il loro numero si , aumentava, ma secondo direzioni sbagliate  perché in un passo del genesi si dice  :  “Quando gli uomini cominciarono a moltiplicarsi sulla terra e nacquero loro delle figlie, i figli di Dio videro che le figlie degli uomini erano belle e ne presero per mogli a loro scelta “. Allora il Signore disse: «Il mio spirito non resterà sempre nell’uomo, perché egli è carne e la sua vita sarà di centoventi anni» [4] Questa moltiplicazione degli uomini a cui nacquero figlie da Lui stessa voluta e  comandata, non dovette essere nella linea politica  di Dio   perché, pare,  da questo passo  scritturistico , che non c’era  ancora nessun matrimonio e lo sviluppo non avveniva in maniera etica, ma ognuno,anche i più devoti a Dio,credenti, ne prendevano di mogli per soddisfare i loro sensi, quante ne volevano senza nessun dovere morale nei loro confronti e della famiglia,ma quanti ne volevano  e a loro scelta come si fa con gli animali che si comprano e si susano .    Quindi non si moltiplicavano e dominavano la terra  secondo l’ ordine voluto da Dio stesso   ma perseguivano  un loro piano perverso basato sulla  soddisfazione dei loro istinti  ed erano solo  dediti al piacere, al potere e al possesso delle cose.  Essi certamente non sapevano di essere ispirati da un entità spirituale perversa che cercava in tutti i modi di farli deviare dal piano divino con la scusa di una libertà e un amore ingannevole come nel racconto del  Genesi .  C’era la necessità di indicare  una Legge agli uomini e questa  avesse regolato quel numero di uomini che popolavano la terra in quel periodo storico e questa Legge fungesse da battistrada generale,da stella polare e come guida politica secondo una giustizia giusta .  Dio doveva dare delle norme generali che l’ uomo coi suoi saggi avrebbe adattato di epoca in epoca ai luoghi e alle razze delle regioni della terra di epoca in epoca . Delle norme generali valide per tutti, imprescindibili e obbligatorie;  pena la loro  stessa sopravvivenza sul pianeta .. Ecco che Dio manda il Diluvio Universale per distruggere tutta la precedente generazione di uomini  oramai irrimediabilmente deviata e pervertita per mettere  fine alle loro empietà e  quindi ricominciare con una nuova umanità   già  con la prospettiva di una Legge perché in seguito dirà  “  “… domanderò conto della vita dell’uomo all’uomo , a ognuno di suo fratello. Chi sparge il sangue dell’uomo dall’uomo il suo sangue sarà sparso “ (Gen.9,6).

Con queste parole Dio concede all’uomo stesso di fare giustizia del sangue e della vita del fratello ; guai ora quindi a chi lascerà Caino in libera circolazione ! Non solo, ma l’uomo dovrà preoccuparsi dei fratelli perché Dio chiederà conto della vita a chi gli è prossimo , cioè l’uomo sarà sottoposto a un giudizio per questo, e ciò dipenderà dal ruolo e dalla sua attività.  Con queste parole Dio affida all’ uomo la Legge , cioè il potere di stabilire la giustizia sulla terra ma secondo i piani stabiliti da Dio . Dio quasi si pente di quello che aveva fatto , eliminando le generazioni e stabilisce che la giustizia sulla terra concorrerà ad amministrarla l’ uomo stesso , con i suoi saggi e le sue autorità da Lui stabilite …….  Non solo, ma cambia il loro DNA e gli pone un termine (un timer interno) relativamente breve di durata della loro vita .  Lo programma perché non andasse la loro vita oltre i 120 anni per permettere, immaginiamo, un ricambio generazionale più abbondante e razionale.  Pensiamo ad un campo fecondo, dove potremmo fare un raccolto all’anno, oppure tre o quattro secondo le nostre  necessità, cosi Dio fa con la creazione delle creature . Ma in tutta questa storia ciclopica c’è una figura tremenda  che tenta di porre ostacoli non in maniera diretta contro Dio, ma nelle opere e  nei piani più alti   che Lui vuole realizzare.  Si frappone; ottiene pure qualche vittoria locale, ma invano, perché anche Lui fa parte di un piano ancora superiore che solo Dio conosce. Anche Satana è un manichino che serve a Dio per dei piani superiori che solo Dio conosce bene. Il tempo del suo governo, solo apparente, è tutto stabilito e contato al millimetro . Ora nell‘epoca della pandemia, simile al tempo del diluvio, l‘uomo ha dimenticato il piano politico di Dio sull’umanità e segue altri fini e altri scopi che sembrano buoni ma sono perversi . Anche i Figli di Dio non ci capiscono più nulla e guardano alle figlie degli uomini solo per possederle e  avere potere . Ecco che il piano divino non è solo quello della Salvezza operata da Gesù  Cristo .   Perché  Dio non stabilisce solo un piano di Salvezza dal peccato con la sua Chiesa, ma un piano politico che  coincide perfettamente con quello  storico dell’ uomo sulla terra attraverso tutte le epoche . Dio ha stabilito che tutti i popoli dovranno servire Suo Figlio  Gesù Cristo sulla terra, che è l’ unica immagine del Padre, nella sua regalità e nella sua umiltà .  Tutti i popoli e spariranno, tutte le religioni, anche i cieli e la terra, ma quanto ha stabilito la sua Parola, non passerà mai .   Nel vangelo  il  Cristo  fa accenni a questo piano che viene da lontano, ma non ne parla specificatamente, perché ha di mira un altro piano, che è quello della Salvezza.  Per l’ uomo la cosa più importante e fondamentale, essenziale, è la Salvezza. Anche i dannati e satana fanno parte di questo grande piano, anche se si sono schierati dalla parte sbagliata .   Nel Vangelo infatti Gesù ci parla di altro e non di politica  perché dice ai giudei : “avete la Legge e i Profeti”, quella è regola della politica delle nazioni sulla terra . Infatti nel Vecchio Testamento era sempre Il Cristo che operava ,era Lui la stessa Legge del Padre . Era Lui che disse “occhio  per occhio dente per dente “ per rispetto alla legge naturale divina e chi tocca i fili dell’ alta tensione muore stecchito  sul colpo . Quelle parole  che non sono un’invenzione  dell’ autore o un genere letterario come ce lo hanno ammannito e  presentato i pii sadducei .  Il Padre l’ha già data la Legge e non cambierà una sola virgola, nessuno può cambiarla, piuttosto sparirà il cielo e la terra ma non la sua Legge. In sintesi possiamo dire che  Dio oggi con La Chiesa si occupa della Salvezza, ma con la Legge  guarda ad altro ;  alla politica e alla realizzazione della storia umana . Questa tocca all’ uomo realizzarla e non alla Chiesa .  Bisogna solo che gli uomini  seguano quelle regole che Dio gli ha affidato  da tempo immemorabile per la politica, non altro. E li dentro ci sono accennate  anche regole  igienico- sanitarie tante care ai nuovi farisei della legge moderna . Il resto poi  viene dal maligno.

https://poloalimentaresud.blogspot.com/