Il MESSIA RE

Il MESSIA RE

La missione di Cristo sulla terra  puo essere vista sotto un duplice aspetto , perche’ aveva ed ha una duplice funzione .

La prima  missione e’ quella di salvare il suo popolo dai peccati e dal peccato di Adamo , secondo le scritture , quindi compiere l’espiazione che figurativamente era demandata agli antichi sacrifici che nulla potevano  veramente contro il peccato .  A questa missione , poi , bisogna aggiungere la missione di evangelizzazione e di conoscenza che Cristo fa del Padre  in mezzo al suo popolo Israele e in mezzo a tutte le genti .

Cristo ci ha  insegnato non solo  ad amare e conoscere il Padre  , ma ha compiuto l’espiazione dei peccati che solo lui poteva compiere . Chi conosce  Dio e agisce secondo verita’ non pecca e chi ha peccato , viene perdonato ed il suo peccato viene espiato  da Cristo che ha pagato al posto suo .

Ora Cristo non poteva svolgere questa missione di salvezza e di espiazione del peccato  mostrandosi come vero re di Israele e del mondo  , quale era di fatto .  La creazione intera con tutti gli esseri  e’ stata  consegnata dal Padre   al Messia Re  affinche’ mediante il Figlio  visibile agli esseri , venga glorificato il Padre  invisibile .

La missione universale e cosmica  di Cristo non poteva  e non puo’ apparire sulla croce , dove lui ha espiato il peccato una volta e  per sempre , ne’ poteva apparire evidente senza essere confusa come di fatto avvenne .   Come puo’ un re offrire l’altra guancia ? Esiste anche un delitto di lesa maesta’ che bisognava far osservare .

Quindi il Padre in Cristo ha mostrato tutta la sua magnanimita’ e il suo amore che gia ha mostrato , quando Adamo, dopo il peccato , non e’ stato eliminato ma gli e’ stata  promessa la redenzione .

Il potere regale di Cristo quindi era nascosto e bisognava nasconderlo temporaneamente altrimenti

non era possibile salvare alcuno uomo  ne’ Adamo .

Come e’ possibile salvare dei peccatori che  offendono continuamente  Dio e meritano dal punto di vista legale solo la morte ?    Come non decretare lo sterminio di un popolo che  usa come schiavi i suoi fratelli e  usa i campi di concentramento contro  i suoi nemici ?

Come poteva il Messia Re sopportare la schiavitu’  della terra  d’Israele , l’occupazione pagana e la schiavitu’ dei suoi , senza intervenire con atti politici e regali , cioe’ con il suo potere politico ?

Ma questo potere  regale e quindi politico , poi, perche’ non avrebbe dovuto rivolgerlo per prima contro le guide cieche di Israele e suoi ministri e rappresentanti quasi tutti corrotti ? Come poteva colpire i peccati dei pagani e chiudere un occhio sui peccati dei suoi ?

Ma se Cristo si dava a  svolgere la missione del Messia Re , avrebbe dovuto abbandonare del tutto quella di Salvatore , perché i sacrifici di animali non avevano , in effetti, alcun valore davanti a Dio e percio’ non si sarebbe salvato piu’ nessuno .

Ecco che il Messia Re  sceglie di salvare e salire sul Golgota perche’ il peccato e’ veramente alla radice  di tutto il male  nei suoi vari livelli esistenti nell’universo  , percio’ il suo potere regale e’ solo rinviato , proprio per evitare che sia confusa  la volonta’ del Padre di salvare veramente la creazione .

E allora  se il Messia Re  posticipa il suo potere regale e si rifiuta di applicare lui stesso la legge di Dio

data a Mose’ , compito di chi abbia un potere regale e politico , a chi tocca applicarla ?

Nel Vecchio Testamento il Re Davide e tutti i suoi discendenti ce ne offrono un esempio perche’ la promessa riguardava non solo Davide, che era il modello , ma anche la sua discendenza in eterno .

Ora sulla Terra Dio ha voluto che ci fossero due poteri al suo servizio  prima del suo ritorno in cui i due saranno unificati in Lui ; il primo è il potere  primario e spirituale della Chiesa  che ha il compito di salvare dai peccati e annunciare il vangelo di verita’ e il secondo  potere  è quello temporale e politico che consiste nella ricerca e salvaguardia  della legge naturale o del bene comune tra gli  uomini attraverso le varie epoche storiche col potere regale di Davide o  che Dio diede a Mose’ per l’osservanza della legge