IL CRISTIANESIMO E LOGICA RAZIONALE.

IL CRISTIANESIMO E LOGICA RAZIONALE.

La logica razionane umana non potrebbe esistere senza fare riferimento a idiomi e figure, senza fare riferimento a segni e l’ uomo sarebbe semplicemente un essere, una presenza di sè, in sè stesso, uno spirito .un soffio, un alito libero che conosce sè stesso, senza nessun aggancio con la realtà esterna fatto di segni e figure sensibili o materiali.  La parola esprime lo spirito più profondo del suo soffio,quella parte che, riflettendo  se stesso attraverso figure, idiomi, suoni in tutte le frequenze radianti ,comunica con l’ esterno . Il suono o la radiofrequenza umana  è il  modo più veloce  attuale col quale egli riesce a comunicare e manifestare la sua presenza e il suo pensiero razionale . Esempio le orecchie raccolgono delle frequenze radio emesse da frequenze gutturali ad ampio spettro.  Per fare questo in modo ordinato egli ha imparato dei metodi utili come la scienza e la matematica copiando la natura . Delle discilipline  orinate che sviluppate a secondo dei campi in cui sono rivolte dal centro spirituale dell’ uomo ,memorizzandole , cerca di farle progredire perfezinandole ed eliminado le contraddizioni per la propria utilità spirituale e materiale . Con la parola, scritta o in frequenza,con  queste discipline egli comunica con altri esseri ,interferisce con ciò che è intorno e crea e opera continuamente perchè la sua vita possa esistere e svilupparsi secondo un ordine preciso . Senza rispettare un Ordine che  possiamo raffigurare come  un mosaico dove l’ uomo deve mettere a posto ognuno dei pezzi fisici  dove è presente ,egli non potrebbe svilupparsi.  Ad esempio  l’uomo si accorge che è fornito di organi per la procreazione  e con la procreazione aumenta di molto il numero di altri esseri pensanti e razionali viventi in un dato luogo , allora deve affrettarsi  a ordinare e trovare quei mezzi per ordinare tutto ciò che lo circonda altrimenti crea un disordine. Quei  mezzi sono i pezzi nascosti e confusi del mosaico che deve affrettarsi a costruire altrimenti cade nel disordine o si trova impedito a vivere orinato nel suo ambiente . Se li ordina male e non secondo un Ordine Superiore , quello che orina le libertà ,distrugge il mosaico stesso. Il male ordina male e il giusto ordina bene . il bene è ordinare le cose nel modo giusto.

Bisogna tenere ben presente che non solo i pezzi del mosaico o il mondo intero, ma anche il suo soffio stesso, libero, che riflette su sè stesso avvertendo la sua stessa presenza , non è il  frutto del suo sacco  !!!     Egli crea e trova i mezzi e ordina  per comporre il mosaico in cui vive, in cui è stato immesso , ma egli stesso non si è fatto ,  ma  fa parte di un altro Mosaico Superiore. E come quando l’uomo scopre di fare parte di un  sistema solare e poi si accorge che fa parte di una galassia e poi vede che ci sono miliardi e miliardi di galassie ….in cui lui è solo un atomo in queste galassie ……..

Ecco che quando l’ uomo usa la logica e la ordina con sapienza  per creare le condizioni di vita può distinguere tra ordine materiale e ordine spirituale e libero  . Per riuscire a comporre le cose nell ‘ordine materiale deve  collocare sempre le cose che trova  nel posto giusto con i mezzi che ha ,altrimenti i sui mezzi falliscono, ma essi sono sempre diretti dal soffio libero che chiamiamo spirito nell’ uomo o anima . Allora quando colloca le cose nel posto giusto riesce a operare  sulla materia che lo circonda e ottiene delle cose che domina e ci riesce  solo se le mette al posto giusto , quando invece comunica con altri esseri liberi, forniti della sua stessa anima libera, senza giustizia non comunica bene perché si scontra con altre libertà .

Ecco che dobbiamo introdurre il concetto di bene e male ,anzi di giusto e ingiusto .

Il bene nel campo fisico gli  fa trovare la soluzione mediante l ‘ ordine delle cose  per comporre il mosaico della sussistenza materiale con altri esseri liberi, mentre il bene  nel campo spirituale gli permette di sviluppare in modo giusto e ordinato la sua vita fisica dove lui accresce la sua libertà comunicando. Ora l’Ordine Supremo che si identifica con la Giustizia Suprema stessa ,è un Essere Infinito che non possiamo vedere n’è capire , troppo grande da capire ,perché è  Colui che muove e fa sussistere  la stessa  materia e segni che ci circonda .Non ha figura umana . L’uomo però ha bisogno di capire e comporre il mosaico in modo giusto .  Anzi il mosaico è tutto già bello e pronto , lui deve solo capire come va composto . Ecco che ora dobbiamo parlare del concetto di errore .  L’ uomo libero per dominare il mondo e creare le condizioni di sopravvivenza, deve solo  leggere l’ordine della natura, trovare i mezzi per leggere l’ ordine della natura  e cercare di riprodurlo  altrimenti fallisce anche con tante prove libere …..

Quando invece deve agire e comunicare con altri esseri liberi ,non è libero di mettere un suo ordine , non è libero di collocare i pezzi del mosaico a suo piacimento . Il mosaico non è suo ,deve solo leggerle in un ordine che non è solo esteriore questa volta ma anche interiore .  L ‘ Essere Supremo allora ha agevolato l’ uomo perché quando le cose non vanno al posto giusto , poi succede il patatrac.  Gli ha parlato secondo i Suoi canoni e ha usato i suoi idiomi per agevolargli la via . Ma siccome l’ uomo è libero, ci sono quelli che vogliono leggere quello che già c’è scritto e quelli che non vogliono leggere . Per quelli che  vogliono leggere nell’ Ordine Superiore ma son caduti ha dato dei mezzi per rimediare fino a che sono in tempo durante l ‘esercizio della loro libertà o vita che ,   che ricordiamolo è una libertà sempre condizionata …, poi questa libertà la perderanno per sempre.